“Il bambino è padre dell’uomo” William Wordsworth

Il bambino è padre dell’uomo. Il famoso verso di Wordsworth lo conoscono Freud e Lacan. Di Wordsworth, né tantomeno degli altri romantici inglesi, Jung al contrario non fa menzione. Eppure il padre del romanticismo inglese ha molto da insegnare agli psicologi del profondo. Ha da insegnare il, dare segni del profondo, appunto. La sua autobiografia The Prelude (pubblicata in traduzione italiana da Mondadori) è forse il primo testo in Inghilterra o, comunque, uno dei primi di quel paese a esibire il termine “inconscio”. E non importa che sia stata pubblicata postuma. Quando Coleridge l’ascoltò recitare dal suo amico (allora) e autore, ne fu fulminato. Credette forse di comprendere (a torto) di non essere tagliato per l’arte poetica.

Fonte:  www.centrostudipsicologiaeletteratura.org

link all’articolo:

http://tinyurl.com/nr9y6w6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.